domenica 27 gennaio 2013

Treccia di pan brioche salata


Ciao a tutti. Eccomi qui. Come promesso ieri, oggi  ricetta: l’ennesima rielaborazione della pasta brioche. Questa volta salata per fare una treccia ripiena e un simil danubio ripieno (che ovviamente non ho fotografato). Il risultato è una pasta che da una brioche molto soffice, adatta per essere farcita.  

INGREDIENTI
·         Farina 260 gr. tipo “0”
·         Farina 130 gr. Manitoba
·         Pasta madre 150 gr.
·         Latte 150 ml.
·         1 uovo
·         Burro morbido 50 gr.
·         Zucchero 20 gr.
·         Sale 1 pizzico
·         Per la farcitura: ingredienti a piacere

Far sciogliere la pasta madre (precedentemente rinfrescata e al massimo della sua lievitazione) nel latte. Iniziare ad incorporare a poco a poco le farine fino ad ottenere un composto legato. Aggiungere l’uovo e lo zucchero e il pizzico di sale e tanta farina quanto basta a non far perdere l’incordatura all’impasto. Lavorare un po’ l’impasto. Dividere il burro in tre parti e aggiungere il burro una parte per volta e sempre seguito da un cucchiaio di farina per mantenere l’incordatura. Impastare finché non viene raggiunto il velo. L’impasto finito deve essere morbido ma abbastanza compatto. Tirare fuori dall’impastatrice e far riposare l’impasto ben coperto fino al raddoppio.
Per fare la treccia, spezzare l’impasto in tre o quattro parti (dipende dal numero dei capi della treccia), stendetele in un rettangolo stretto e lungo.
Mettete a questo punto il ripieno all’interno dei rettangoli che chiuderete per formare un salsicciotto lungo. Intrecciare i capi. Mettere a lievitare già sulla placca del forno. Quando sarà raddoppiato di volume, spennellare con il latte e cospargere eventualmente con dei semi. Infornare a 190° per circa 15 min, poi abbassare la temperatura e cuocere ancora per circa  20 min.
Durante queste festività ho fatto due trecce: una ripiena di nocciole, mandorle e pistacchi tritati e cosparsa di semi di papavero; l’altra ripiena di prosciutto e formaggio tagliato a dadini.
Ho fatto anche il danubio (senza foto!!!) facendo delle palline ripiene di ricotta formaggio e salame a cubetti. Magari lo rifaccio e pubblico con foto e dettagli.








La Cognata Anna 

Aggiornamento:

con questa ricetta partecipiamo all' Happy blog party della Casa di Artù

Tanti Auguri Artù



10 commenti:

  1. Ciao Anna, sono contenta di leggere del Pasta madre day, purtroppo non ci potrò essere il 2 febbraio, però seguirò l'evento, adesso è n po' che non faccio niente con la pasta madre, mi limito a rinfrescarla e a coccolarla... ti abbraccio e abbraccia Lara, bacioni

    RispondiElimina
  2. ma che buona!!! Tutta da provare!

    RispondiElimina
  3. Bravissima cognata Anna! E' una gran bella treccia! E buona...si vede!!!

    RispondiElimina
  4. che buona che è,complimenti...

    RispondiElimina
  5. perfetta!!!! ben lievitata e presentata magistralmente!!!
    ti va di partecipare al mio primo contest???
    ci sono bellissimi premi. Intanto mi aggiungo con piacere ai tuoi followers e ti aspetto da me!!!
    http://pasticciepasticcini-mimma.blogspot.it/2013/01/me-lo-porto-in-ufficio-il-mio-primo.html

    RispondiElimina
  6. Ma grazie carissima anna!!! graditissima la tua treccia di pan brioche davvero favolosa!!!
    la condivido subito!!

    RispondiElimina
  7. Scusa Anna, ti chiedo solo una cortesia, riesci a postare con data successiva al 23 maggio! abbi pazienza, ma dato che l'avevo messa come regoletta e l'ho fatto fare ad altre blogger...non vorrei fare differenze. E' sufficiente che la ripubblichi cambiando la data! (poi al massimo dopo la fine del contest te la rimetti come l'avevi in origine!)
    pardon ma ieri sera non me ne ero accorta!

    RispondiElimina
  8. E' un sacco che non passavo di qua... perdonatemi... ma questa treccia mi ha proprio ingolosito! AHAHAAH
    Un bacio!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...