sabato 6 luglio 2013

Pane con semi di sesamo, lino e papavero

Questo è un pane fatto con la pasta madre. Ho scoperto un'altra passione in cucina, grazie a mia cognata Anna. 
Vedere il proprio pane appena sfornato e perdersi nel suo profumo è davvero una grande soddisfazione. Non è difficile nella preparazione ma occorrono tempi lunghi. Credetemi però, ne vale la pena: ha un gusto rustico, è sano e si conserva molto bene.

Rinfrescare la pasta madre, con lo stesso quantitativo di farina e la metà di acqua. Lasciare riposare fino al raddoppio. La mia "camera di lievitazione" è il forno (ovviamente spento). Con questi caldi ci mette pochissimo a lievitare.
Una volta rinfrescata, ne prendiamo 200 g, la mettiamo in un recipiente e la sciogliamo bene con 370 di acqua tiepida. Dopodichè aggiungiamo le farine. Qui si apre un mondo: potete scegliere qualunque cosa (Kamut, farro, segale, frumento, grano saraceno, etc). Io ho messo: 400 g di farina "0", 200 di manitoba.
Aggiungiamo un po' di olio di oliva, 14 g di sale e 1 cucchiaino di miele (o zucchero, o malto d'orzo), i semini (o la frutta secca, olive, cipolle, etc). 
Impastiamo bene il tutto fino a renderlo omogeneo. Si può impastare con la macchina del pane, ma io ultimamente ho scoperto l'impasto a mano, che trovo decisamente rilassante!
Fate lievitare fino al raddoppio. Ci vogliono circa 4 ore. 
Date la forma al pane, senza "stressare" troppo l'impasto. Potete scegliere il filoncino, la biga, la treccia, etc.
Fate fare la seconda lievitazione, di circa 2 ore e infine fate delle incisioni sul pane.
Preriscaldate il forno a 200° e inserite un contenitore dell'acqua sul fondo: in questo modo evitiamo che si cuocia troppo fuori e rimanga crudo dentro. Dopo circa 45 minuti togliete il contenitore dell'acqua e fate cuocere bene la crosta per ancora 15 minuti circa.
Sfornate, annusate, mangiate!

Ecco il mio: 

Cognata Lara

7 commenti:

  1. io e la pasta madre non andiamo d'accordo,ma una fettina del tuo pane lo mangerei volentieri!

    RispondiElimina
  2. Davvero invitatante questa pagnottona...da provare!!!a presto ^^

    RispondiElimina
  3. Grande blog, verrò di nuovo qui!
    La ricetta è incoraggiante, sembra grande!

    RispondiElimina
  4. Ciao cognate, come va?
    Se passate da me troverete un premio per il vostro bel blog! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il premio. Provvediamo subito a rispondere e inoltrare...grazie ancora!

      Elimina
  5. Fare pane non è nelle mie corde ma questo deve essere buonissimo buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provaci...non è così difficile come sembra!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...