domenica 25 settembre 2011

Il pan brioche semplicissimo

Ho provato diverse ricette di pan brioche. Ne cercavo una non troppo “pesante” per i grassi e non troppo dolce da poter mangiare con il miele o marmellata a colazione. Questa ricetta è la mia rivisitazione di quella che  ho trovato a pagina 220 del manuale di ricette per la macchina del pane di Gielleffe. (un link per scaricarlo è qui); non so chi sia Gielleffe ma ha fatto un lavoro enorme! Grazie a Gielleffe. Ho fatto tante tante prove, ma mi sembra che il risultato sia soddisfacente. Le prime volte ho realizzato questa ricetta con la macchina del pane e ancora ora lo faccio lì quando fa troppo caldo per accendere il forno. Il pan brioche fatto con questa ricetta è molto gradito. 

INGREDIENTI
·         Farina 260 gr. tipo “0”
·         Farina 130 gr. Manitoba
·         Pasta madre 150 gr.
·         Latte 120 ml.
·         1 uovo
·         Burro morbido 30 gr.
·         Zucchero 80 gr.
·         Sale 1 pizzico
·         Aromi a piacere

Far sciogliere la pasta madre (precedentemente rinfrescata e al massimo della sua forza) nel latte. Iniziare ad incorporare a poco a poco le farine fino ad ottenere un composto legato. Aggiungere l’uovo e lo zucchero e il pizzico di sale e tanta farina quanto basta a non far perdere l’incordatura all’impasto. Lavorare un po’ l’impasto. Dividere il burro in tre parti e aggiungere il burro una parte per volta e sempre seguito da un cucchiaio di farina per mantenere l’incordatura. Tenere un poco di farina da parte. Quando tutto il burro  è stato incorporato all’impasto, io aggiungo un po’ di aromi (magari un po’ di estratto di vaniglia o liquore) e l’ultima farina. Impastare finché non viene raggiunto il velo. L’impasto finito deve essere morbido ma abbastanza compatto. Tirare fuori dall’impastatrice e far riposare l’impasto ben coperto per circa 30 minuti.

Gli impasti prima della lievitazione


Formare la brioche o delle piccole brioche singole e lasciar riposare al riparo delle correnti d’aria e coperto fino al raddoppio. Accendere il forno a 190° e spennellare con il latte la brioche. Infornare per 25/30 minuti a seconda del forno. Se la superficie si colora troppo, abbassare un poco il forno e coprire con carta stagnola. Se avete usato uno stampo, togliere dallo stampo, dopo aver sfornato, e far raffreddare su una griglia.
Spesso divido l’impasto finito in due parti e a una aggiungo delle gocce di cioccolato, ma si può aggiungere frutta secca, uvetta o quello che preferite.






La Cognata Anna 

5 commenti:

  1. wow wow wow....ma è meraviglioso, morbido, soffice...una vra delizia, complimenti!
    io sono negata per le paste lievitate :(((
    A presto,
    ciaoooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  2. Ciao Sgt. Pepper avevo già visitato il tuo blog e devo dire che sei bravissima!! Le tue creazioni sono così belle che è un peccato mangiarle!!! I lievitati sono molto più semplici delle tue bellissime creazioni. Io sono negata per le decorazioni. A presto!!!

    RispondiElimina
  3. Su suggerimento di Artù (di cui mi fido ciecamente) mi sono iscritta al vostro blog... e direi di aver fatto una buona scelta.... bellissimo!

    RispondiElimina
  4. Ciao Lu.C.I.A. mi fa piacere conoscerti anche se già da qualche tempo conoscevo il tuo blog!!! Mi aveva colpito il nome ( qui c'è lo zampino di Artù)e poi ci sono mille cose interessanti!! Benvenuta

    RispondiElimina
  5. mmmmmm, mi sembra buonissimo, e io sono una golosona....

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...