martedì 29 novembre 2011

Charlotte di mele cotogne

Questa ricetta è dedicata alla mia mamma che mi ha insegnato tanto in cucina. Ancora oggi vado a casa sua e vedo preparazioni sia dolci che salate sempre nuove. Ci sono piatti che fa lei che ti fanno subito sentire a casa e che riscaldano il cuore oltre che lo stomaco. Devo dire ancora grazie a mia mamma: è lei che con pazienza ha trovato la ricetta su uno dei suoi libri di cucina (la Cucina Italiana - Ricette d’oro). Volevo fare un dolce con le mele cotogne, prodotte in abbondanza dall’albero che ha piantato e che cura mio papà, e così lei ha letto, sfogliato e alla fine trovato questa ricetta.
Mamma, questo post è tutto per te!!!!!
E ora la ricetta che ho realizzato “quasi” fedelmente.

INGREDIENTI
·         1 circa kg di mele cotogne
·         150 gr prugne secche senza nocciolo Life 
·         100 gr di zucchero
·         1 confezione di savoiardi
·         1 bicchiere di vino bianco
·         Marsala
·         Cannella un pizzico
·         Burro per lo stampo


Lavare molto bene le mele; cuocerle a vapore con la buccia per circa 15/20 min. Intanto mettere le prugne a bagno nel marsala. Una volta che le mele sono cotte, lasciarle raffreddare e poi sbucciarle  e tagliarle a pezzetti. Farle cuocere in un tegame con lo zucchero, il vino bianco e la cannella (se si asciugasse troppo, aggiungere un poco d’acqua) e far cuocere per 10 min o finché  le mele non si disfano e lo zucchero è completamente sciolto. Imburrare molto bene uno stampo alto. Coprire la base e i bordi con i savoiardi, la ricetta originale prevedeva quelli morbidi ma siccome non li avevo ho usato quelli confezionati appena appena bagnati con un poco di marsala. Unire  le mele con le prugne tagliate a pezzi e mettere uno strato nello stampo, ricoprire con uno strato di savoiardi, poi un altro strato di mele e finire con i savoiardi. Cuocere in forno a 200° per 40 min (dopo i primi 10 min ho coperto con un foglio di alluminio). Servire tiepido o temperatura ambiente spolverizzando con zucchero a velo.
Secondo me al posto dei savoiardi si può usare il pan di spagna.
Il metodo di cottura delle mele me l’ha suggerito mia mamma: cosi le mele non diventano scure!!!!


Non sarà bellissima, ma è buona!! 

La fetta


Con questa ricetta partecipiamo al contest "sFRUTTA la Frutta" Di Artù e Nuvole di farina


A proposito di frutta...... ecco un regalino:


questa foto l'ho scattata sul mio balcone dove una piantina di fragole  ha dato i suoi frutti fino a pochi giorni fa.
La Cognata Anna 

7 commenti:

  1. Ma che bella questa preparazione....davvero particolare!!!! e che carina quella fragolina che ha sfidato l'inverno!!!!

    un bacione!

    RispondiElimina
  2. Salve ragazzeeee eccomi a farvi visita come va? io è da un po che manco dal mio blog,questo è un periodo che non mi va di fare niente ma sta passando vistao che ci avviciniamo al natale adesso ho un sacco di ricettine da proporvi.
    Scusate ma non trovo il giochino di cui mi avete parlato sarò un po sbadata? Fatemi sapere a prestoooo
    DORRIS

    RispondiElimina
  3. Che bel dolce, io adoro le mele cotogne, ma da me si fa fatica a trovarle e non ho spazio per un altro alberello. Magari posso provare con altri tipi di frutta, certo non sarebbe cosí particolare.... Buona giornata, Babi

    RispondiElimina
  4. @Babi magari prova con le mele renette, il gusto non è lo stesso ma potrebbe andare bene. Buona giornata anche a te! Anna

    RispondiElimina
  5. Che buona!Siete state bravissime!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao ragazze, se volete passare da me, ho pubblicato la prima ricetta per ringraziarvi dell'invito al giochino.

    Anna, mi daresti il diametro dello stampo che hai utilizzato? Se trovo il tempo, mi piacerebbe preparare questo dolce a Natale per chi non gradisce il panettone.
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  7. Grazie per le misure dello stampo, devo controllare se ce ne ho uno simile, questo dolce mi piace troppo per non provarci.
    Ciao, Sara

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...